Another Brick in the Fridge. Fenomenologia delle cose quotidiane

January 20, 2017
Università degli Studi di Torino

Sala Principi D'Acaja
Via Verdi 8
Torino 10124
Italy

View the Call For Papers

Sponsor(s):

  • Fondazione Ricerca e Talenti

Keynote speakers:

Emanuele Coccia
EHESS Paris
Riccardo Falcinelli
ISIA, Roma

Organisers:

Alessandro De Cesaris
Università del Piemonte Orientale
Paolo Furia
Università degli Studi di Torino
Giacomo Pezzano
Università degli Studi di Torino
Sergio Racca
Università degli Studi di Torino

Topic areas

Talks at this conference

Add a talk

Details

Qual è il ruolo e il significato degli oggetti inanimati – nelle loro varie forme, come oggetti estetici, merci, prodotti industriali, opere, ecc. – nel mondo contemporaneo? Questa domanda rappresenta il filo conduttore del ciclo di incontri scientifico-divulgativi, interamente finanziati dalla Fondazione Fondo Ricerca e Talenti di Torino, dal titolo Sono cose della vita. L’oggetto inanimato tra filosofia e vita quotidiana, organizzato da un gruppo di dottorandi del Consorzio FINO (Filosofia del Nord-Ovest) e che si terrà a Torino tra novembre 2016 e febbraio 2017.

La questione delle “cose della vita” emerge in rapporto al problema, sempre più al centro dei dibattiti scientifico-culturali, delle forme e dei modi di vita. Se il ruolo giocato dalle persone e dagli animali è sempre più spesso preso in considerazione e oggetto di studi specifici, non altrettanto sembra possa essere detto per la funzione rivestita dalle cose. Ciò è vero soprattutto rispetto al pensiero filosofico, mentre altre discipline sono emerse negli ultimi decenni proprio in risposta alla vera e propria proliferazione delle cose nella vita di tutti i giorni (sociologia dei consumi, sociologia dei media, antropologia del quotidiano, semiotica della pubblicità, giusto per citarne alcune). La produzione di molte “cose nuove” può trascinarci nella disperata sensazione di esserne dominati (i “nuovi apocalittici”), oppure, al contrario, gettarci in una specie di delirio di onnipotenza, quando le si volesse impiegare come strumento di controllo del mondo, del tempo e degli altri (i “nuovi integrati”).

Eppure, le cose – ereditate, raccolte, custodite, temute, ambite, detestate, ecc. – possiedono un marcato valore simbolico, che si accompagna al loro valore d’uso o di scambio, individuale come collettivo: ciò ne rivela la natura di medium tra l’uomo e il mondo e contemporaneamente di milieu in cui l’uomo definisce la propria presenza al mondo.

I quattro incontri del progetto Sono cose della vita mirano dunque a proporre e discutere una concezione relazionale e non riduzionistica delle cose, attraverso eventi che sappiano coniugare al rigore scientifico l’altrettanto fondamentale fruibilità pubblica dei contenuti. Ciascuno degli incontri sarà dedicato a una specifica tipologia di “cose della vita”:

  1. Lunedì 28 novembre, h. 21:00-23:00: “Come fossi una bambola”. Il corpo come cosa tra sfruttamento ed empowerment – Giovanni Leghissa (Università degli Studi di Torino).

  2. Giovedì 15 dicembre, h. 21:00-23:00: “Sarà perché vendiamo”. Antropologia dello spot commerciale – Laura Rolle (Università degli Studi di Torino) e Cesare Silla (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano).

  3. Venerdì 20 gennaio, h. 17:00-19:30 (sessione per gli studiosi selezionati tramite call) e 21:00-23:00: Another brick in the fridge”. Fenomenologia delle cose quotidiane – Emanuele Coccia (École des Hautes Étude en Sciences Sociales di Parigi) e Riccardo Falcinelli (ISIA di Roma).

  4. Venerdì 3 febbraio, ore 21:00-23:00: We all tweet in a yellow submarine”. L'immersione dell’umano nelle cose – Remo Bodei (University of California, Los Angeles).

Si tratta pertanto non solo di promuovere il confronto tra ricercatori e specialisti, ma anche di offrire la discussione al più ampio pubblico della cittadinanza, che coinvolgerà professionisti come pensionati, docenti scolastici come studenti delle scuole secondarie superiori, e così via. 

Supporting material

Add supporting material (slides, programs, etc.)

This is a student event (e.g. a graduate conference).

Reminders

Registration

No

Who is attending?

No one has said they will attend yet.

Will you attend this event?


Let us know so we can notify you of any change of plan.

Custom tags:

#

This event has been submitted and is maintained by:

(Università degli Studi di Torino)

You should login and contact this user if you believe the information on this page needs updating.

If you judge that this event entry is inappropriate, please login and report it.